Home

Un breve ricordo di Leonardo Maugeri

La settimana scorsa è scomparso, a soli 53 anni, Leonardo Maugeri. I media nazionali e internazionali ne hanno ricordato i meriti di stratega e analista delle fonti di approvvigionamento energetico, sottolineando le profonde e spesso rivoluzionarie intuizioni in materia di prezzi del petrolio che hanno accompagnato la sua straordinaria carriera, sia come dirigente dell’ENI sia come studioso presso il Belfer Center dell’Università di Harvard. Noi che l’abbiamo conosciuto studente di dottorato al Cesare Alfieri, però, lo ricordiamo come il giovane storico delle relazioni internazionali, autore di una brillante tesi divenuta il suo primo libro, L’arma del petrolio¸ che fu anche uno dei più riusciti tentativi di inquadrare storicamente e con una rigorosa ricerca di archivio la figura di Enrico Mattei; e lo ricordiamo altresì come l’appassionato sostenitore di una delle tante entusiasmanti avventure in cui ci coinvolse il Professor Di Nolfo, la Fondazione Pegaso, che vide molti di noi raccogliersi intorno alla figura del Maestro con la speranza di riuscire a coniugare impegno culturale e politico nella drammatica fase del collasso della prima repubblica. La scuola fiorentina saluta commossa il grande studioso e l’amico di un tempo.

La Scuola fiorentina

__________________________________________________________

Sesto Convegno Nazionale e Assemblea 2017

Il sesto Convegno nazionale della Società Italiana di Storia Internazionale e l’assemblea dei soci si sono tenuti presso l’Università di Pisa il 29 e 30 giugno, con la collaborazione del Dipartimento di Scienze Politiche

Per il flyer con il programma definitivo clicca QUI

Per il sito visualizza QUI

Per il sito del convegno clicca QUI

Per informazioni di dettaglio, si prega di scrivere ai seguenti indirizzi:

sisi.storiainternazionale@gmail.com, mariele.merlati@unimi.it, villaniange@gmail.com

 

 

 

______________________________________________________________

La Società Italiana di Storia Internazionale (SISI) mira a “favorire lo sviluppo della Storia internazionale in Italia, promuovere l’incontro e la collaborazione degli studiosi italiani e stranieri operanti in tale ambito, esercitare la rappresentanza dei soci presso gli organismi istituzionali del sistema universitario italiano e più in generale presso gli Enti pubblici e privati preposti alla ricerca, alla didattica ed alla diffusione della cultura storica.” Inoltre, “la Società si propone di intervenire presso gli organi statali, gli Enti Pubblici e privati affinché siano assicurate le condizioni più idonee per l’operato degli studiosi di Storia internazionale, sia per ciò che concerne la ricerca, anche contribuendo a definire gli strumenti per la sua valutazione, sia per quanto attiene alla didattica; di organizzare riunioni scientifiche e convegni; di prendere e sostenere tutte le iniziative atte a favorire la ricerca scientifica e la didattica nel campo della Storia internazionale e la conoscenza dei suoi risultati (raccolta di materiale archivistico e bibliografico, istituzione di corsi, assegnazione di premi e di borse di studio, pubblicazioni ecc.); di promuovere rapporti con gli organismi e le associazioni di interesse per la Storia internazionale, sia in Italia, sia all’estero”.

 

 

Comments are closed.